Nikon Z9 - Fotografia Di Ritratto
Tu sei qui:

Fotografia di Ritratto: Sensore

"I miei ritratti riguardano più me che le persone che fotografo."

- Richard Avedon

Dimensione Sensore Fotocamere Digitali

La ritrattistica per me è sinonimo di profondità di campo ridotta: occhi perfettamente a fuoco e il resto è solo sfocato. Per ottenere questo effetto ci sono alcuni fattori determinanti come il diaframma utilizzato, la distanza del fotografo dal soggetto, la lunghezza focale e la dimensione del sensore della fotocamera.

Infatti, più la dimensione del sensore è grande, più ridotta è la “profondità di campo. In altre parole, un sensore full frame ha metà dei millimetri dell’area a fuoco di un sensore APS-C con lo stesso obiettivo montato. Un sensore più grande garantisce una migliore qualità dell’immagine. Le dimensioni del sensore ci dicono la qualità delle immagini che può produrre: sensori più grandi significano pixel più grandi, il che significa migliori prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione, meno rumore, una migliore gamma dinamica e la capacità di ottenere più informazioni in una scena.

Si tratta di un confronto dimensionale dei principali sensori in commercio: Full Frame, APS-C, Micro 4/3 e lo smartphone diffuso di Apple. Il fattore di ritaglio è la dimensione diagonale del sensore rispetto a un sensore full frame da 35 mm che è uguale a 1x. Ciò accade perché quando si utilizza un obiettivo da 35 mm su un sensore di dimensioni APSC, ad esempio, si ritaglia gran parte dell’immagine ai bordi (a causa delle dimensioni limitate) e il fattore di ritaglio sale a 1,5x (Nikon, Sony e altri) o 1,6x (Canon).

Il vero svantaggio per la ritrattistica è che, insieme alla lunghezza dell’obiettivo, anche l’apertura viene “aumentata”. Quindi un 50mm f1.4 su full frame, diventa un 75mm f2.1 equivalente su sensore formato APS-C (fattore di crop 1.5x).

Il valore di apertura non cambia fisicamente e la quantità di luce trasmessa sul sensore è la stessa (f1.4 rimane fisicamente f1.4) ma la profondità di campo è equivalente al suo valore originale moltiplicato per il valore di crop (ƒ1.4 * 1,5x = 2,1).

Quindi, per ottenere la profondità di campo equivalente a un sensore 1.4 su full frame, è necessario un obiettivo f0.95 su fotocamere APS-C.

Insieme alla lunghezza focale e al valore di apertura, l’altra cosa che raddoppia è la sensibilità. 100 ISO su full frame sono pari a 150 ISO su fotocamere APS-C e la parte peggiore è che ISO 3200 su full frame sono 4800 ISO equivalenti su un sensore APSC. Prova a immaginare su sensori più piccoli.

Per questi motivi le mie fotografie sono prodotte con fotocamere full frame: ridotta profondità di campo, massima qualità dell’immagine, tridimensionalità del soggetto.

Questo è sicuramente il primo punto fermo da cui ottengo il tipo di immagini che vedete nel mio account Instagram, ma se non hai ancora una fotocamera full frame, non usarla come scusa per non migliorarti e per smettere di fare questo tipo di fotografia.

Prova invece a risparmiare denaro per andare sul pieno formato il prima possibile.Nel prossimo articolo spiegherò quali obiettivi utilizzo per ottenere il mio stile di ritrattistica.